Mon, April 03, 2023

I commissari respingono la protesta della Haas sui risultati provvisori del Gran Premio d’Australia

I commissari del Gran Premio d’Australia hanno respinto una protesta presentata dal team Haas sui risultati provvisori della gara, che ha visto Max Verstappen conquistare la sua prima vittoria al circuito di Albert Park.

Il Gran Premio di domenica a Melbourne ha visto una bandiera rossa esposta in seguito all’incidente di Kevin Magnussen della Haas alle barriere della curva 2, che ha strappato la ruota posteriore destra dalla sua VF-23. Ciò ha portato a una partenza ferma in cui Carlos Sainz ha tamponato Fernando Alonso facendolo girare, entrambe le Alpine sono uscite di scena, e Logan Sargeant della Williams ha anche raccolto Nyck de Vries dell’AlphaTauri.

La gara è stata nuovamente interrotta e ripartita sotto la Safety Car al giro 58 su 58, ma l’ordine di classificazione per la ripartenza è stato ripristinato a quello precedente all’inizio della precedente partenza ferma, caratterizzata dagli incidenti.

Qui è dove la classifica ha suscitato malcontento nella Haas, poiché Nico Hulkenberg era riuscito a raggiungere la P4 quando è stata esposta l’ultima bandiera rossa – ma la riorganizzazione dell’ordine lo ha fatto scendere al settimo posto nella classifica provvisoria, una volta che a Sainz è stata inflitta una penalità di cinque secondi dopo la gara.

La Haas è stata convocata dai commissari alle 19:30 ora locale, dopo aver presentato una protesta sui risultati della gara di domenica, sostenendo che era in violazione dell’articolo 57.3 del Regolamento Sportivo, che afferma che in caso di bandiera rossa, “l’ordine verrà stabilito all’ultimo punto in cui è stato possibile determinare la posizione di tutte le auto” – con i commissari che in seguito hanno respinto la loro protesta.

“In questo caso, la gara è stata ripresa dopo un altro incidente con bandiera rossa”, hanno scritto i commissari. “Poco dopo, c’è stato un altro incidente con bandiera rossa nelle prime due curve della gara ripresa e la Direzione di Gara ha dovuto determinare quale dovesse essere l’ordine sulla griglia per il successivo restart, in base all’Articolo 57.3.8 del Regolamento Sportivo. La Direzione di Gara ha determinato che l’ultimo punto in cui era possibile determinare la posizione di tutte le vetture era quando l’ultima griglia si è formata.

“Abbiamo convocato il Direttore di Gara per fornire ulteriori chiarimenti e ha detto che, nel tempo disponibile per la continuazione della gara, il punto più affidabile era l’ultima griglia, dato i dati a disposizione al momento: le posizioni relative delle vetture e gli incidenti sulla pista.

“Haas ha suggerito che le posizioni relative delle vetture potessero essere stabilite alla linea SC2 [Safety Car 2]. Hanno suggerito che se quella linea fosse stata usata, la posizione di partenza della loro vettura sarebbe stata diversa.

“[Haas] ha riconosciuto che i dati GPS che mostravano le posizioni relative delle vetture erano inaffidabili ai fini di stabilire l’ordine delle vetture.

“[Haas] ha sostenuto che invece dell’ultima griglia, i dati di cronometraggio avrebbero dovuto essere utilizzati per stabilire l’ordine delle vetture.

“In questo caso, la gara è stata ripresa dopo un altro incidente con bandiera rossa”, hanno scritto i commissari. “Poco dopo, c’è stato un altro incidente con bandiera rossa nelle prime due curve della gara ripresa e la Direzione di Gara ha dovuto determinare quale dovesse essere l’ordine sulla griglia per il successivo restart, in base all’Articolo 57.3.8 del Regolamento Sportivo. La Direzione di Gara ha determinato che l’ultimo punto in cui era possibile determinare la posizione di tutte le vetture era quando l’ultima griglia si è formata.

“Abbiamo convocato il Direttore di Gara per fornire ulteriori chiarimenti e ha detto che, nel tempo disponibile per la continuazione della gara, il punto più affidabile era l’ultima griglia, dato i dati a disposizione al momento: le posizioni relative delle vetture e gli incidenti sulla pista.

“Haas ha suggerito che le posizioni relative delle vetture potessero essere stabilite alla linea SC2 [Safety Car 2]. Hanno suggerito che se quella linea fosse stata usata, la posizione di partenza della loro vettura sarebbe stata diversa.

“[Haas] ha riconosciuto che i dati GPS che mostravano le posizioni relative delle vetture erano inaffidabili ai fini di stabilire l’ordine delle vetture.

“[Haas] ha sostenuto che invece dell’ultima griglia, i dati di cronometraggio avrebbero dovuto essere utilizzati per stabilire l’ordine delle vetture.

“Avendo preso in considerazione tutti gli argomenti presentati, abbiamo preso la seguente decisione… La decisione di Race Control e del Race Director doveva essere presa tempestivamente, con l’esercizio dell’adeguata discrezione e utilizzando le informazioni più appropriate disponibili al momento.

“Nelle circostanze, basandoci su quanto sentito dai rappresentanti della FIA e da Haas, abbiamo ritenuto che ciò sia stato fatto in modo appropriato dal Race Director in questo caso e pertanto respingiamo il protesto.”

Il settimo posto di Hulkenberg rappresenta comunque il miglior risultato finora ottenuto dalla Haas nel 2023, con la squadra americana che si posiziona al settimo posto nella classifica costruttori con sette punti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

I commissari del Gran Premio d’Australia hanno respinto una protesta presentata dal team Haas sui risultati provvisori della gara, che ha visto Max Verstappen conquistare la sua prima vittoria al circuito di Albert Park.

I migliori siti di gioco d'azzardo online in Italia

10.0
#1 IN ITALIA
Gioco Digitale
OFFERTA DI BENVENUTO
50 Free Spin Book of Ra + 100% fino a 500€ + 300 Free Spin
9.8
PIÙ POPOLARE
888
OFFERTA DI BENVENUTO
20€ Bonus Gratis + 500€ Bonus Benvenuto
9.7
LIBRO SPORTIVO DELL'ANNO
Bwin
OFFERTA DI BENVENUTO
Bonus 100% fino a 200€
9.7
Eurobet
OFFERTA DI BENVENUTO
300 Free Spin + Bonus 1.315€
9.5
LeoVegas
OFFERTA DI BENVENUTO
225 Free Spin + fino a 1.000€ Bonus
9.4
Betway
OFFERTA DI BENVENUTO
50 Free Spin + 100% fino a 500€ + 200 Free Spin Extra

La gara è stata nuovamente interrotta e ripartita sotto la Safety Car al giro 58 su 58, ma l’ordine di classificazione per la ripartenza è stato ripristinato a quello precedente all’inizio della precedente partenza ferma, caratterizzata dagli incidenti.

Qui è dove la classifica ha suscitato malcontento nella Haas, poiché Nico Hulkenberg era riuscito a raggiungere la P4 quando è stata esposta l’ultima bandiera rossa – ma la riorganizzazione dell’ordine lo ha fatto scendere al settimo posto nella classifica provvisoria, una volta che a Sainz è stata inflitta una penalità di cinque secondi dopo la gara.

La Haas è stata convocata dai commissari alle 19:30 ora locale, dopo aver presentato una protesta sui risultati della gara di domenica, sostenendo che era in violazione dell’articolo 57.3 del Regolamento Sportivo, che afferma che in caso di bandiera rossa, “l’ordine verrà stabilito all’ultimo punto in cui è stato possibile determinare la posizione di tutte le auto” – con i commissari che in seguito hanno respinto la loro protesta.

“In questo caso, la gara è stata ripresa dopo un altro incidente con bandiera rossa”, hanno scritto i commissari. “Poco dopo, c’è stato un altro incidente con bandiera rossa nelle prime due curve della gara ripresa e la Direzione di Gara ha dovuto determinare quale dovesse essere l’ordine sulla griglia per il successivo restart, in base all’Articolo 57.3.8 del Regolamento Sportivo. La Direzione di Gara ha determinato che l’ultimo punto in cui era possibile determinare la posizione di tutte le vetture era quando l’ultima griglia si è formata.

“Abbiamo convocato il Direttore di Gara per fornire ulteriori chiarimenti e ha detto che, nel tempo disponibile per la continuazione della gara, il punto più affidabile era l’ultima griglia, dato i dati a disposizione al momento: le posizioni relative delle vetture e gli incidenti sulla pista.

“Haas ha suggerito che le posizioni relative delle vetture potessero essere stabilite alla linea SC2 [Safety Car 2]. Hanno suggerito che se quella linea fosse stata usata, la posizione di partenza della loro vettura sarebbe stata diversa.

“[Haas] ha riconosciuto che i dati GPS che mostravano le posizioni relative delle vetture erano inaffidabili ai fini di stabilire l’ordine delle vetture.

“[Haas] ha sostenuto che invece dell’ultima griglia, i dati di cronometraggio avrebbero dovuto essere utilizzati per stabilire l’ordine delle vetture.

“In questo caso, la gara è stata ripresa dopo un altro incidente con bandiera rossa”, hanno scritto i commissari. “Poco dopo, c’è stato un altro incidente con bandiera rossa nelle prime due curve della gara ripresa e la Direzione di Gara ha dovuto determinare quale dovesse essere l’ordine sulla griglia per il successivo restart, in base all’Articolo 57.3.8 del Regolamento Sportivo. La Direzione di Gara ha determinato che l’ultimo punto in cui era possibile determinare la posizione di tutte le vetture era quando l’ultima griglia si è formata.

“Abbiamo convocato il Direttore di Gara per fornire ulteriori chiarimenti e ha detto che, nel tempo disponibile per la continuazione della gara, il punto più affidabile era l’ultima griglia, dato i dati a disposizione al momento: le posizioni relative delle vetture e gli incidenti sulla pista.

“Haas ha suggerito che le posizioni relative delle vetture potessero essere stabilite alla linea SC2 [Safety Car 2]. Hanno suggerito che se quella linea fosse stata usata, la posizione di partenza della loro vettura sarebbe stata diversa.

“[Haas] ha riconosciuto che i dati GPS che mostravano le posizioni relative delle vetture erano inaffidabili ai fini di stabilire l’ordine delle vetture.

“[Haas] ha sostenuto che invece dell’ultima griglia, i dati di cronometraggio avrebbero dovuto essere utilizzati per stabilire l’ordine delle vetture.

“Avendo preso in considerazione tutti gli argomenti presentati, abbiamo preso la seguente decisione… La decisione di Race Control e del Race Director doveva essere presa tempestivamente, con l’esercizio dell’adeguata discrezione e utilizzando le informazioni più appropriate disponibili al momento.

“Nelle circostanze, basandoci su quanto sentito dai rappresentanti della FIA e da Haas, abbiamo ritenuto che ciò sia stato fatto in modo appropriato dal Race Director in questo caso e pertanto respingiamo il protesto.”

Il settimo posto di Hulkenberg rappresenta comunque il miglior risultato finora ottenuto dalla Haas nel 2023, con la squadra americana che si posiziona al settimo posto nella classifica costruttori con sette punti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Le Migliore Offerte
OFFERTA DI BENVENUTO
50 Free Spin Book of Ra + 100% fino a 500€ + 300 Free Spin
10.0
OFFERTA DI BENVENUTO
20€ Bonus Gratis + 500€ Bonus Benvenuto
9.8
OFFERTA DI BENVENUTO
300 Free Spin + Bonus 1.315€
9.7
OFFERTA DI BENVENUTO
Bonus 100% fino a 200€
9.7
OFFERTA DI BENVENUTO
225 Free Spin + fino a 1.000€ Bonus
9.5
OFFERTA DI BENVENUTO
50 Free Spin + 100% fino a 500€ + 200 Free Spin Extra
9.4
 
Notizie correlate
Le Migliore Offerte
OFFERTA DI BENVENUTO
50 Free Spin Book of Ra + 100% fino a 500€ + 300 Free Spin
10.0
OFFERTA DI BENVENUTO
20€ Bonus Gratis + 500€ Bonus Benvenuto
9.8
OFFERTA DI BENVENUTO
300 Free Spin + Bonus 1.315€
9.7
OFFERTA DI BENVENUTO
Bonus 100% fino a 200€
9.7
OFFERTA DI BENVENUTO
225 Free Spin + fino a 1.000€ Bonus
9.5
OFFERTA DI BENVENUTO
50 Free Spin + 100% fino a 500€ + 200 Free Spin Extra
9.4
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com