RB Leipzig
Mon, May 22, 2023

Tre osservazioni dalla schiacciante sconfitta per 3-1 del Bayern Monaco contro il RB Lipsia

Thomas Tuchel deve rispondere per questo, nessuno può biasimare una “mancanza di familiarità” per un risultato del genere. Il Bayern Monaco ha dominato il primo tempo, sì, ha segnato un gol, il che è fantastico! Ma le partite di calcio durano più di 45 o 70 minuti, devi essere migliore di così. La squadra di Thomas Tuchel NON gioca bene a calcio per un periodo consistente di tempo. Si può vedere che la squadra ha potenziale: oltre 180 minuti contro il Manchester City, il Bayern è stato in grado di tener loro testa per quasi metà delle fasi e ha preso l’iniziativa in alcune occasioni. Ma con Tuchel, è tutto ciò che vediamo.

Il momentum non viene mantenuto, viene sempre abbandonato. La pressione è inesistente. Le palle inattive si trasformano in contropiedi per l’avversario. La fine di ogni tempo è un totale [parola cancellata dall’editore]. 1-0 è il punteggio più pericoloso. Le rimonte non accadono mai. La mentalità è così scarsa.

Per quanto riguarda i veri problemi tattici che abbiamo visto sotto Tuchel in questa stagione, abbiamo quanto segue:

Gegenpressing: Era già relativamente debole sotto Julian Nagelsmann, ma ora è semplicemente inesistente. Il Bayern Monaco non riesce a creare un recupero di palla fino a quando l’avversario è già nell’ultima terza parte del campo e si sta avvicinando alla porta. Gli interventi dell’ultimo minuto di Kimmich o dei difensori centrali sono ciò che conta come “pressione” in questa squadra. Confrontalo con il Bayern di Flick. Contro il Barcellona (per esempio), la squadra era un’unità dedicata, sapeva come pressare e riconquistare palla ALTO nel campo. Dove è finito tutto ciò? Controllo del centrocampo: Leon Goretzka non ha un ruolo sotto Thomas Tuchel, ma gioca sempre. Non è magicamente diventato un cattivo giocatore, ma viene sempre impiegato nella terra di nessuno tra Kimmich e l’attacco, dove non gli è permesso fare nulla di significativo. Questo ruolo attuale spreca la sua fisicità e non sfrutta nessuna delle sue qualità, come la conduzione palla o le incursioni in area. Se Tuchel vuole davvero un giocatore del genere, perché giocare con un 4-2-3-1? Passa a un 4-1-4-1 come nel caso della partita contro lo Schalke. Palle inattive: Questo è un intero capitolo a sé stante, merita una sezione dedicata, davvero. Cosa c’è in serbo per il Bayern? Tuchel sembra essere la persona sbagliata. Assumiamo Xabi, suppongo? O riportiamo Nagelsmann? Lo stanno ancora pagando.

Jamal Musiala è trattenuto dalla grandezza. Cos’è che fa allenatori che mettono Jamal Musiala al centro? Il ragazzo è un discreto trequartista, ma niente di spettacolare. È troppo esile per vincere duelli fisici e viene facilmente spintonato fuori dal campo quando le squadre difendono in massa. Eppure Julian Nagelsmann, Hansi Flick (alla Coppa del Mondo) e ora Thomas Tuchel lo hanno tutti posizionato in quella posizione a suo grande svantaggio.

Ricordi quando quest’aspetto del suo gioco è stato dimenticato? C’è una direttiva proveniente da qualche parte che dice agli allenatori che Musiala DEVE giocare al centro o non giocare affatto? Oggi abbiamo visto Serge Gnabry giocare sulla sinistra per adattarsi a una formazione in cui Musiala faceva il trequartista e Thomas Muller il centravanti, nonostante il fatto che Gnabry stesse giocando in modo sublime nel mezzo ultimamente. Perché? È orribile per il suo gioco e anche per quello di Musiala. Non ha senso alcuno.

A questo punto devi chiederti come il club stia pianificando a lungo termine per ogni posizione. Forzare le pedine rotonde nei buchi quadrati ha funzionato UNA volta, quando Kimmich ha sostituito Lahm. Quel fulmine non colpirà due volte.

Le palle inattive sono peggiori che mai. A questo punto, devi togliere Kimmich da quelle situazioni. Quando hai Joao Cancelo e Noussair Mazraoui in squadra, perché forzare un solo giocatore a tirare i calci piazzati? Anche Sane è abbastanza bravo in queste situazioni. Kimmich a malapena riesce a metterle nel posto giusto la maggior parte delle volte.

Su dai, non può essere così complicato. Metti dei giocatori alti in area, manda il pallone vicino a loro e tieni un paio di giocatori veloci fuori dall’area per intercettare eventuali contropiedi.

Come fa il Bayern Monaco a sbagliare qualcosa di così SEMPLICE? Non hai bisogno di un miliardo di dollari e di Pep Guardiola per colpire di testa da un calcio d’angolo. E gran parte di tutto ciò torna a Joshua Kimmich. È un giocatore FANTASTICO, ma perché può fare quello che vuole? Non dovrebbe qualcun altro avere la possibilità dopo così tanti calci sbagliati?

Ciò porta a una narrazione più ampia su Joshua Kimmich e il suo ruolo nel club. È protetto dalle conseguenze. Le sue partite mediocri non vengono punite come per gli altri giocatori. La concorrenza viene spedita altrove perché lui esige il 100% di ogni minuto a disposizione. Non osa lasciare che un allenatore lo sostituisca. Indossa già la fascia di capitano. In un certo senso, si è meritato molta considerazione, ma deve finire da qualche parte.

Nelle precedenti versioni del Bayern Monaco, i giocatori anziani perdevano sempre il loro posto di tanto in tanto. Arjen Robben ha trascorso la maggior parte dell’anno del treble in panchina, tornando solo quando Kroos si è infortunato. Jerome Boateng era spesso dentro e fuori dalla formazione, a competere con Niklas Sule e Mats Hummels. Thiago ha gareggiato con Vidal e Alonso, e successivamente con Kimmich e Goretzka per il suo posto a centrocampo. Ancora oggi, gli allenatori lasciano Thomas Muller in panchina appena ha una partita meno brillante.

Dove sono le conseguenze per Joshua Kimmich? Non stiamo nemmeno chiedendo che venga messo in tribuna. Sta ancora giocando bene. Ma… basta togliergli i calci piazzati. Se un allenatore non riesce nemmeno a fare questo, allora tanto vale mettere il suo nome sullo stadio perché è più grande del club già.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Thomas Tuchel deve rispondere per questo, nessuno può biasimare una “mancanza di familiarità” per un risultato del genere. Il Bayern Monaco ha dominato il primo tempo, sì, ha segnato un gol, il che è fantastico! Ma le partite di calcio durano più di 45 o 70 minuti, devi essere migliore di così. La squadra di Thomas Tuchel NON gioca bene a calcio per un periodo consistente di tempo. Si può vedere che la squadra ha potenziale: oltre 180 minuti contro il Manchester City, il Bayern è stato in grado di tener loro testa per quasi metà delle fasi e ha preso l’iniziativa in alcune occasioni. Ma con Tuchel, è tutto ciò che vediamo.

I migliori siti di gioco d'azzardo online in Italia

10.0
#1 IN ITALIA
Gioco Digitale
OFFERTA DI BENVENUTO
50 Free Spin Book of Ra + 100% fino a 500€ + 300 Free Spin
9.8
PIÙ POPOLARE
888
OFFERTA DI BENVENUTO
20€ Bonus Gratis + 500€ Bonus Benvenuto
9.7
LIBRO SPORTIVO DELL'ANNO
Bwin
OFFERTA DI BENVENUTO
Bonus 100% fino a 200€
9.7
Eurobet
OFFERTA DI BENVENUTO
300 Free Spin + Bonus 1.315€
9.5
LeoVegas
OFFERTA DI BENVENUTO
225 Free Spin + fino a 1.000€ Bonus
9.4
Betway
OFFERTA DI BENVENUTO
50 Free Spin + 100% fino a 500€ + 200 Free Spin Extra

Per quanto riguarda i veri problemi tattici che abbiamo visto sotto Tuchel in questa stagione, abbiamo quanto segue:

Gegenpressing: Era già relativamente debole sotto Julian Nagelsmann, ma ora è semplicemente inesistente. Il Bayern Monaco non riesce a creare un recupero di palla fino a quando l’avversario è già nell’ultima terza parte del campo e si sta avvicinando alla porta. Gli interventi dell’ultimo minuto di Kimmich o dei difensori centrali sono ciò che conta come “pressione” in questa squadra. Confrontalo con il Bayern di Flick. Contro il Barcellona (per esempio), la squadra era un’unità dedicata, sapeva come pressare e riconquistare palla ALTO nel campo. Dove è finito tutto ciò? Controllo del centrocampo: Leon Goretzka non ha un ruolo sotto Thomas Tuchel, ma gioca sempre. Non è magicamente diventato un cattivo giocatore, ma viene sempre impiegato nella terra di nessuno tra Kimmich e l’attacco, dove non gli è permesso fare nulla di significativo. Questo ruolo attuale spreca la sua fisicità e non sfrutta nessuna delle sue qualità, come la conduzione palla o le incursioni in area. Se Tuchel vuole davvero un giocatore del genere, perché giocare con un 4-2-3-1? Passa a un 4-1-4-1 come nel caso della partita contro lo Schalke. Palle inattive: Questo è un intero capitolo a sé stante, merita una sezione dedicata, davvero. Cosa c’è in serbo per il Bayern? Tuchel sembra essere la persona sbagliata. Assumiamo Xabi, suppongo? O riportiamo Nagelsmann? Lo stanno ancora pagando.

Jamal Musiala è trattenuto dalla grandezza. Cos’è che fa allenatori che mettono Jamal Musiala al centro? Il ragazzo è un discreto trequartista, ma niente di spettacolare. È troppo esile per vincere duelli fisici e viene facilmente spintonato fuori dal campo quando le squadre difendono in massa. Eppure Julian Nagelsmann, Hansi Flick (alla Coppa del Mondo) e ora Thomas Tuchel lo hanno tutti posizionato in quella posizione a suo grande svantaggio.

Ricordi quando quest’aspetto del suo gioco è stato dimenticato? C’è una direttiva proveniente da qualche parte che dice agli allenatori che Musiala DEVE giocare al centro o non giocare affatto? Oggi abbiamo visto Serge Gnabry giocare sulla sinistra per adattarsi a una formazione in cui Musiala faceva il trequartista e Thomas Muller il centravanti, nonostante il fatto che Gnabry stesse giocando in modo sublime nel mezzo ultimamente. Perché? È orribile per il suo gioco e anche per quello di Musiala. Non ha senso alcuno.

A questo punto devi chiederti come il club stia pianificando a lungo termine per ogni posizione. Forzare le pedine rotonde nei buchi quadrati ha funzionato UNA volta, quando Kimmich ha sostituito Lahm. Quel fulmine non colpirà due volte.

Le palle inattive sono peggiori che mai. A questo punto, devi togliere Kimmich da quelle situazioni. Quando hai Joao Cancelo e Noussair Mazraoui in squadra, perché forzare un solo giocatore a tirare i calci piazzati? Anche Sane è abbastanza bravo in queste situazioni. Kimmich a malapena riesce a metterle nel posto giusto la maggior parte delle volte.

Su dai, non può essere così complicato. Metti dei giocatori alti in area, manda il pallone vicino a loro e tieni un paio di giocatori veloci fuori dall’area per intercettare eventuali contropiedi.

Come fa il Bayern Monaco a sbagliare qualcosa di così SEMPLICE? Non hai bisogno di un miliardo di dollari e di Pep Guardiola per colpire di testa da un calcio d’angolo. E gran parte di tutto ciò torna a Joshua Kimmich. È un giocatore FANTASTICO, ma perché può fare quello che vuole? Non dovrebbe qualcun altro avere la possibilità dopo così tanti calci sbagliati?

Ciò porta a una narrazione più ampia su Joshua Kimmich e il suo ruolo nel club. È protetto dalle conseguenze. Le sue partite mediocri non vengono punite come per gli altri giocatori. La concorrenza viene spedita altrove perché lui esige il 100% di ogni minuto a disposizione. Non osa lasciare che un allenatore lo sostituisca. Indossa già la fascia di capitano. In un certo senso, si è meritato molta considerazione, ma deve finire da qualche parte.

Nelle precedenti versioni del Bayern Monaco, i giocatori anziani perdevano sempre il loro posto di tanto in tanto. Arjen Robben ha trascorso la maggior parte dell’anno del treble in panchina, tornando solo quando Kroos si è infortunato. Jerome Boateng era spesso dentro e fuori dalla formazione, a competere con Niklas Sule e Mats Hummels. Thiago ha gareggiato con Vidal e Alonso, e successivamente con Kimmich e Goretzka per il suo posto a centrocampo. Ancora oggi, gli allenatori lasciano Thomas Muller in panchina appena ha una partita meno brillante.

Dove sono le conseguenze per Joshua Kimmich? Non stiamo nemmeno chiedendo che venga messo in tribuna. Sta ancora giocando bene. Ma… basta togliergli i calci piazzati. Se un allenatore non riesce nemmeno a fare questo, allora tanto vale mettere il suo nome sullo stadio perché è più grande del club già.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Le Migliore Offerte
OFFERTA DI BENVENUTO
50 Free Spin Book of Ra + 100% fino a 500€ + 300 Free Spin
10.0
OFFERTA DI BENVENUTO
20€ Bonus Gratis + 500€ Bonus Benvenuto
9.8
OFFERTA DI BENVENUTO
Bonus 100% fino a 200€
9.7
OFFERTA DI BENVENUTO
300 Free Spin + Bonus 1.315€
9.7
OFFERTA DI BENVENUTO
225 Free Spin + fino a 1.000€ Bonus
9.5
OFFERTA DI BENVENUTO
50 Free Spin + 100% fino a 500€ + 200 Free Spin Extra
9.4
 
Notizie correlate
Le Migliore Offerte
OFFERTA DI BENVENUTO
50 Free Spin Book of Ra + 100% fino a 500€ + 300 Free Spin
10.0
OFFERTA DI BENVENUTO
20€ Bonus Gratis + 500€ Bonus Benvenuto
9.8
OFFERTA DI BENVENUTO
Bonus 100% fino a 200€
9.7
OFFERTA DI BENVENUTO
300 Free Spin + Bonus 1.315€
9.7
OFFERTA DI BENVENUTO
225 Free Spin + fino a 1.000€ Bonus
9.5
OFFERTA DI BENVENUTO
50 Free Spin + 100% fino a 500€ + 200 Free Spin Extra
9.4
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com